TCR Buriram – Norbert Michelisz vince Gara 1

Proprio quando tutto sembrava deciso, ecco il colpo di scena! La prima delle due gare della TCR International Series a Buriram ha visto il dominio del pilota Opel DG Sport Compétition Mato Homola, che dopo essere partito dalla pole position ha dominato la gara accumulando sempre più vantaggio sugli inseguitori. Il pilota slovacco si è però dovuto arrendere a due giri dal termine a causa di una foratura alla gomma anteriore sinistra e chi ha approfittato della disgrazia capitata al giovane pilota di Bratislava è il veterano Norbert Michelisz, che è andato così a ottenere quella che è la sua prima vittoria nel campionato.

Il pilota ungherese, abitualmente impegnato nel WTCC e al suo secondo weekend di gara nella TCR con la Honda del suo team M1RA, si era ritrovato in seconda posizione dopo aver battagliato con Pepe Oriola, Jean-Karl Vernay e Attila Tassi, ma il colpo di scena finale gli ha servito la vittoria sul piatto d’argento e Michelisz ha ottenuto così la sua prima affermazione e il suo secondo piazzamento sul podio nella TCR International Series (il primo in Gara 1 a Budapest).

Peccato davvero per Mato Homola, che dopo aver ottenuto la pole position e dominato la gara è stato costretto al ritiro a due giri dal termine per la foratura della gomma anteriore sinistra e ha perso così la possibilità di conquistare il suo primo successo stagionale. KO per lo stesso problema lo spagnolo Pepe Oriola, che si è dovuto ritirare all’inizio dell’ultima delle 14 tornate previste mentre occupava la seconda posizione alle spalle di Michelisz. Il podio è stato così completato da Dusan Borkovic, nuovamente a podio con la sua Alfa Romeo e a punti dopo essere rimasto a secco a Budapest e Oschersleben, e un Attila Tassi che nel finale ha difeso la terza posizione dagli attacchi di Vernay. Quest’ultimo ha chiuso la gara al quarto posto davanti al compagno di squadra Rob Huff al termine di un arrivo in volata.

La situazione in campionato vede ora Tassi e Vernay in testa a pari merito a quota 167 punti, mentre Stefano Comini è ora terzo con 150 punti grazie al settimo posto ottenuto in Gara 1. Il campione in carica della TCR International Series ha terminato la gara alle spalle di Giacomo Altoè, buon 6° alla sua prima gara con la Honda del team M1RA, e davanti a Davit Kajaia (ottavo dopo essere partito dal fondo per la sostituzione del motore, necessaria dopo il problema avuto nelle qualifiche), Daniel Lloyd e Gianni Morbidelli, decimo dopo aver sofferto molto nelle fasi finali della corsa.

Da segnalare il ritiro del vicecampione in carica James Nash, che partiva secondo, e il 16° posto finale della thailandese Nattanid “Kat” Leewattanavalagul, seconda per quanto riguarda la TCR Thailand alle spalle del connazionale Chariya Nuya.