TCR Buriram – Seconda pole stagionale per Mato Homola

Le qualifiche del round della TCR International Series in programma a Buriram sono andate in archivio con la seconda pole position stagionale (terza, se consideriamo anche quella persa per penalità in Bahrain) dello slovacco Mato Homola. Il pilota della Opel DG Sport Compétition ha fatto segnare un tempo di 1’43.093 di quasi sei decimi più basso rispetto alla pole di Pepe Oriola dello scorso anno e questo crono ha permesso al giovane slovacco di difendersi dagli attacchi finali di piloti come Attila Tassi e James Nash e di conquistare così la partenza al palo per Gara 1.

Dietro a Homola secondo tempo finale per Nash, vincitore di Gara 2 un anno fa sul tracciato thailandese, mentre il patron del team M1RA Norbert Michelisz ha chiuso in terza posizione con la prima delle tre Honda schierate dalla squadra ungherese. Quarto l’attuale leader del campionato Jean-Karl Vernay, mentre a chiudere la top 5 troviamo Attila Tassi.

Sesta posizione per Pepe Oriola davanti a Giacomo Altoè, in pista con una terza Honda del team M1RA dopo il divorzio dal team WestCoast Racing, mentre si è classificato ottavo l’attuale leader della TCR Asia Kanthadee Kusiri, in pista con la Volkswagen WestCoast al posto proprio di Altoè. Chiudono la top 10 e partiranno dalla prima fila in Gara 2 il campione in carica Stefano Comini e Aurélien Panis. Il giovane figlio d’arte (suo padre Olivier ha corso per tanti anni in Formula 1) partirà dal fondo dello schieramento in Gara 1 per aver sostituito il motore, ma potrà consolarsi con la partenza al palo per la seconda gara del weekend.

Solo 11° il dominatore di Oschersleben Gianni Morbidelli, che alla luce anche del 13° posto in Q1 (è stato poi ripescato per il problema che ha fermato Dusan Borkovic) sembra patire i 30 kg di zavorra “vinti” col Success Ballast dopo il trionfale weekend tedesco. 12° tempo per Davit Kajaia, vittima di un problema al motore che ha causato l’esposizione della bandiera rossa durante le Q2.

Clamorosamente fuori dalla Q1 l’ex-WTCC Rob Huff (16°), mentre tra i piloti della TCR Thailand, in pista assieme a quelli del Mondiale di categoria, va segnalato il 20° tempo (su 24) della lady Nattanid Leewattanavalagul, che vincendo il round del campionato nazionale svoltosi recentemente a Bangsaen è diventata la prima vincitrice donna della TCR.

Appuntamento a domenica 3 settembre per le due gare, in programma rispettivamente alle 9:30 e alle 11:05.