UFFICIALE: WTCC e TCR si uniscono, nasce il WTCR!

La fusione (già anticipata) è ormai realtà: nella giornatà di mercoledì, il Consiglio Mondiale della FIA ha annunciato il WTCR. Questo sarà il campionato che per i prossimi 2 anni vedrà WTCC e TCR coinvolte insieme a FIA, Eurosport Events (cui sarà il promoter) e WSC ltd. (detentore del marchio TCR). Nasce sotto la denominazione di FIA World Touring Car Cup, ma con i regolamenti tecnici del TCR che hanno sancito il successo della serie di Marcello Lotti.

A questo campionato saranno ammessi quindi solo vetture TCR, solo team privati (niente ufficiali). Per loro sarà possibile schierare minimo 2 vetture per un costo di massimo 150.000 euro l’una. Le adesioni apriranno il 15 dicembre e chiuderanno il 30 gennaio 2018, con precedenza per i team partecipanti al WTCC e al TCR. In palio ci saranno i titoli FIA World Cup per piloti e squadre.

Il BdP (Balance of Perfomance) sarà gestito da entrambi le parti (FIA e TCR), mentre un Success Ballast sarà riservato solo ad alcuni concorrenti. Per quanto riguarda i diritti TV, WSC continuerà ad occuparsi delle serie nazionali TCR. Per il WTCR, invece, Eurosport continuerà il lavoro iniziato col WTCC, garantendo la copertura mediatica sulla sua rete e su oltre 50 network in tutto il mondo. Senza dimenticare tra l’altro i social media, dove il WSC trasmetteva gli streaming della TCR.

Non si sa ancora il calendario ufficiale, sappiamo solo che avrà 10 tappe di 3 gare (per un totale di 30). Esse andranno a toccare tutti i quattro continenti. Il format sarà il seguente:

  • Giorno 1: Prove Libere 1 (30 minuti), Prove Libere 2 (30′), Qualifiche (30′), Gara 1 (la Top10 riceverà i punti secondo la scala 27-20-17-14-12-10-8-6-4-2).
  • Giorno 2: Q1 (25′), Q2 (10′), Q3 (un giro singolo per la Top5), Gara 2 (Top10 invertita secondo l’ordine della Q2, i primi 10 riceveranno punti secondo la scala 25-18-15-12-10-8-6-4-2-1); Gara 3 (griglia determinata dall’ordine complessivo dopo la Q3, i primi 10 riceveranno punti secondo la scala 30-23-19-16-13-10-7-4-2-1).

“Siamo molto contenti per questo accordo storico!” – il commento estasiato di Marcello Lotti, ad della WSC ltd. – “Il WTCR rappresenta a pieno lo spirito del TCR. Inoltre, l’associazione ad un gruppo di promoter così importante come Eurosport Events, tra l’altro sotto l’effige della FIA, è un ulteriore riconoscimento al concetto TCR lanciato 3 anni fa e che ancora oggi in grande crescita.”