24 ore di Le Mans 2019 – Preview e Orari

Comincia la settimana della corsa endurance più famosa del mondo. Ecco tutto quello da sapere per non perdersi neanche un istante del finale di stagione WEC

Il countdown è partito per tutti gli appassionati del motorsport e del mondo endurance. Questo sabato prenderà il via l’edizione 2019 della 24 ore di Le Mans, la gara di durata più prestigiosa del pianeta che quest’anno farà anche da finale per la Superseason 18/19 del WEC. E i punti da tenere d’occhio per la corsa sul Circuit de la Sarthe sono tanti.

Prima di tutto, il fatto che sia la gara finale del mondiale endurance. Nonostante Toyota e Porsche sia siano portati a casa i titoli costruttori prototipi e GT, ci sono ancora le classi LMP2 e GTE Am dove la lotta è ancora accesa per il primo posto finale del campionato. Inoltre, sia nella LMP1 che nella GTE Pro, non sono ancora stati assegnato i titoli piloti: questo vuol dire che gli attuali leader (Alonso/Nakajima/Buemi per i prototipi ed Estre/Christensen per le GT) devono ancora giocarsi la leadership.

Secondo, la griglia di Le Mans. Quest’anno infatti abbiamo una lista record di 62 vetture presenti all’appuntamento de la Sarthe, tra cui 8 LMP1, 20 LMP2, 17 GTE Pro e altrettante GTE Am. Tra Inoltre, per le classi GT, questo sarà l’ultimo appuntamento per Ford e BMW prima del loro addio al mondiale endurance. Entrambe vorranno lasciare con un risultato di rilievo, ma la concorrenza è spietata e con avversari come Ferrari, Corvette, Porsche ed Aston Martin, la GTE Pro dovrebbe di nuovo essere la classe più seguita per questa 24 ore di Le Mans.

In pista scenderanno oltre 180 piloti provenienti da più di 30 paesi e 5 continenti. Di essi 18 sono italiani:

  • Paolo Ruberti: #4 ByKolles Racing Team LMP1
  • Andrea Belicchi/Roberto Lacorte/Giorgio Sernagiotto: #47 Cetilar Racing Villorba Corse LMP2
  • Alessandro Pier Guidi: #51 Ferrari AF Corse GTE Pro
  • Davide Rigon: #71 Ferrari AF Corse GTE Pro
  • Gianmaria Bruni: #91 Porsche GT Team GTE Pro
  • Francesco Castellacci/Giancarlo Fisichella: #54 Spirit of Race GTE Am
  • Claudio Schiavoni/Sergio Pianezzola/Andrea Piccini: #60 Kessel Racing GTE Am
  • Matteo Cressoni: #61 Clearwater Racing GTE Am
  • Eddie Cheever III: #70 MR Racing GTE Am
  • Manuela Gostner: #83 Kessel Racing GTE Am
  • Matteo Cairoli/Giorgio Roda: #88 Dempsey-Proton Racing GTE Am

Ultimo, ma non ultimo, la Toyota. Inutile dire che la casa giapponese, dopo al vittoria liberatoria dello scorso anno, si ripresenta di nuovo come la favorita N.1 alla vittoria finale anche grazie ad una line-up piloti di altissimo livello (tra cui Fernando Alonso, alla sua ultima Le Mans prima dell’addio al WEC). Ma l’ultima gara a Spa ha visto la TS050 avere i primi problemi di affidabilità, con la vettura #7 che è finita fuori dal podio. Quindi occhio a Rebellion e SMP Racing: se il costruttore nipponico dovesse di nuovo soffrire di problemi, loro due saranno gli avversari più quotati per prendere il comando.

PROGRAMMA 24 ORE DI LE MANS 2019:

  • Prove libere: mercoledì 12 giugno dalle 16 alle 20
  • Qualifiche 1: mercoledì 12 giugno dalle 22 a mezzanotte
  • Qualifiche 2: giovedì 13 giugno dalle 19 alle 21
  • Qualifiche 3: giovedì 13 giugno dalle 22 a mezzanotte
  • Warm-Up: sabato 15 giugno dalle 9 alle 9:45
  • Gara: sabato 15 giugno dalle 15 (diretta sui canali Eurosport)

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)