Porsche di nuovo all’attacco: quattro macchine alla prossima Le Mans!

Dopo avre dominato la 24 ore francese nella classe GTE Pro, la Porsche riporterà in pista quattro 911 RSR gestite dai team Manthey e CORE

Nonostante la dipartita dalla classe LMP1 a fine 2017, la Porsche nel 2018 ha continuato a registrare successi a Le Mans. In occasione del 70° anniversario del costruttore tedesco sono stati portati in pista quattro 911 RSR per la classe GTE Pro della 24 ore del 2018. La Porsche dominò la classica francese con la vittoria della vettura #92 ‘Pink Pig’ di Estre, Christensen e Vanthoot davanti alla sorella #91 di Bruni, Makowiecki e Lietz, entrambi del team Manthey.

Per la 24 ore di Le Mans del 2019, la casa di Stoccarda conferma il suo squadrone GTE Pro con quattro macchine al via, ma apporta alcuni cambiamenti alla line-up. Il team US Core Autosport, che rappresenta Porsche nell’IMSA, metterà Tandy, Bamber e Pilet insieme ad una delle loro vetture. Mentre i due rookie Jaminet e Olsen sostituiranno Bernhard e Dumas, già vincitori a Le Mans, nell’auto che sarà guidata anche da Muller. Invece le due RSR della Manthey titolari nel WEC avranno gli stessi piloti del 2018, ossia Estre/Christensen/Vanthoot e Bruni/Makowiecki/Lietz.

Per quanto riguarda i prossimi impegni, Bruni-Lietz e Estre-Christensen saranno al via nei prossimi due round del WEC a Sebring e Spa. Per l’IMSA, invece, il team CORE metterà Makowiecki insieme a Tandy e Pilet e Jaminet insieme a Vanthoor e Bamber. La serie americana endurance comincerà la stagione con la 24 ore di Daytona, gara che vedrà anche Alonso in pista.