WEC, la classe ‘Hypercar’ accoglierà anche le derivate di serie!

Importante cambio di regolamento da parte di FIA e ACO per allargare il bacino dei costruttori interessati

Toyota GR Super Sport Concept

Ascoltando anche le richieste dei costruttori che si erano seduti al tavolo, la FIA e l’ACO hanno deciso di cambiare il regolamento per la nuova classe regina del WEC che andrà dal 2020/21 a sostituire le LMP1. Oltre ad accogliere le Hypercar, infatti, la Federazione consentirà anche alle auto derivate dalla serie di disputare il mondiale endurance.

Questa mossa è stata pensata per attrarre marchi come Koenigsegg o Brabham che producono hypercar senza però il budget sufficiente per mandarle in pista. Quest’ultima ha già l’intenzione di tornare alla corse con una propria vettura (ma per la classe GTE Pro). Di certo la direzione intrapresa da entrambe le parti va sempre di più verso una sorta di categoria GT1 fine anni 90. Il che non è un male, dato il boom di costruttori di quel periodo.

Un’altro cambiamento in arrivo prossimamente riguarda il posizionamento del sistema ibrido. Inizialmente rimasta immutata verso l’asse anteriore (la Toyota aveva già progettato una prima concept car), si sposta verso una propulsione ibrida da muovere l’assale posteriore e che sia abbinata al motore endotermico. Per ulteriori ed ufficiali dettagli dovremo però aspettare il prossimo fine settimana per la 1000 miglia di Sebring, prossima prova del WEC.