Calendario WRC 2018: Fuori la Polonia, dentro la Turchia

Il Rally della Polonia paga carissimo i problemi di sicurezza notati soprattutto nell’ultima edizione. Il consiglio mondiale pubblicherà il calendario per la WRC 2018 nel mese di settembre, ma la certezza è che l’appuntamento polacco non ci sarà. E non è stata l’unica volta in cui siano stati ripresi sul fronter sicurezza: i primi problemi sono arrivati nel 2015 e nel 2016 è arrivata un’ammonizione. Che evidentemente però non è servita a molto.

Seppur non sia ancora ufficiale, è il promoter del WRC Oliver Ciesla a confermare l’uscita della Polonia dal WRC: “Siamo dispiaciuti di perdere il Rally di Polonia, è un mercato tremendamente importante per il WRC” – ha dichiarato al portale motorsport.com“ma per ragioni di sicurezza la Federazione Internazionale dell’Automobile ha deciso di non far correre più il WRC a quell’evento”.

Al posto del rally polacco dovrebbe rientrare il Rally di Turchia, che verrà probabilmente disputato attorno a settembre. “Voglio però dire chiaramente che la sicurezza non è mancata a causa degli organizzatori.” – ha aggiunto Ciesla – “E’ una conseguenza dell’indisciplina degli spettatori. Dobbiamo reagire in base alle nostre norme di sicurezza e anche a quelle che dobbiamo garantire ai piloti”. Per quanto riguarda gli altri 2 interessati (Croazia e Nuova Zelanda) è difficile che possano entrare nel calendario WRC per motivi diverse.