Ogier prova la Red Bull F1: “È fantastico, ma non cambierò!”

Il pluricampione e leader attuale del WRC Sebastién Ogier realizza il sogno d’infanzia di guidare una monoposto di Formula 1. La Red Bull, infatti, gli ha offerto l’occasione di provare a guidare una loro F1 al Red Bull Ring di Spielberg. La vettura usata è stata la RB7, la monoposto che nel 2011 ha dominato con Vettel e Webber e conquistato entrambi i mondiali piloti e costruttori.

“Da bambino il mio idolo era Ayrton Senna e uno dei miei sogni era quello di riuscire un giorno a guidare una delle auto che vedevo sfrecciare durante le corse di F1.” – ha detto così Ogier – “Per un pilota divertirsi vuol dire andare veloce e solo auto come queste riescono a trasmettere un certo tipo di sensazione, per cui è naturale che ogni pilota voglia provare queste prestazioni un giorno.”

Ma non era solo. A fargli da tutor c’era stato l’ex-pilota David Coulthard, che è rimasto colpito dalla velocità con cui Ogier correva in pista. “Considerando che era la sua prima volta e che è andato a 100km all’ora su una pista che non conosceva credo che abbia fatto un lavoro eccezionale” le parole del pilota scozzese che nella sua carriera ha gareggiato per Williams, McLaren e Red Bull.

Per Ogier è stata di sicuro un’esperienza che non dimenticherà, ma essa non cambierà i suoi piani. “Penso di avere più possibilità di continuare a far bene nel rally che in Formula Uno.” – ha commentato il rallysta francese –Ad dire la verità credo che il rally sia il meglio, lo amo ed è fantastico guidare su diversi tracciati e superfici. Ringrazio la Red Bull per avermi dato l’opportunità di guidare una monoposto, è stato fantastico, ma mantenendo i piedi per terra so che non cambierò. E’ stata solo un’occasione per divertirmi”.

Ora per il pilota della Ford M-Sport c’è da prepararsi per il prossimo appuntamento del mondiale di rally, ossia il storico Rally di Finlandia che si terrà dal 27 al 30 di agosto. Clicca QUI se vuoi leggere la nostra preview. Se invece vuoi vedere la prova di Ogier sulla RB7, vi lasciamo sotto con il video: