Opel potrebbe rientrare nel WRC dal 2020!

Un altro importante marchio del gruppo PSA potrebbe tornare nel WRC nel 2020 per dare man forte a Citroen, che ha confermato le sue future partecipazioni nel WRC nonostante la riduzione consistente del budget.

Nel 2019, infatti, dopo la presentazione del business plan e dei budget del Gruppo, sapremo se Opel sarà pronta a rientrare nel WRC.

Proprio Opel, marchio appena acquistato dal Gruppo francese per 1,3 miliardi di euro, potrebbe rientrare nella competizione nel giro di tre anni per tentare di rilanciare il marchio, marchio che ormai non produce utili da più di 5 anni. Venduta dal gruppo General Motors, che ha deciso di puntare tutto su competizioni diverse dal WRC, Opel cercherà il rilancio proprio nel mondiale rally, probabilmente con la Opel Corsa, che nel mercato concorre direttamente con la Toyota Yaris, la Ford Fiesta, la Hyundai i20 e la Citroen DS3.

Carlos Tavares, amministratore delegato del gruppo PSA, ha dichiarato: “Opel avrà la possibilità di gestire il suo programma motorsport come ogni altro marchio del gruppo, ma questo può essere definito solo dopo che avremo rimesso in sesto l’azienda. E’ chiaro che al momento le priorità del marchio Opel sono legate più alla sopravvivenza che ai nuovi investimenti, ragion per cui non vogliamo affrettare le cose. Non dobbiamo farci distrarre da queste opportunità, quindi potremo riparlarne dopo la presentazione del business plan. La cosa fondamentale, adesso, è la ripresa del marchio. Attualmente Opel è poco impegnata nel motorsport, eccezion fatta per i monomarca Adam, che consistono però in un impegno limitato”.

Ancora da definire il progetto della Opel Corsa R5, ma sarebbe un progetto gestito privatamente dal team Holzer. Opel quindi non sarebbe impegnata né come supporto tecnico né come supporto logistico, ma ‘semplicemente’ come partner.

Non sappiamo quanto sia realmente possibile un ritorno in veste ufficiale di Opel nel WRC, ma sicuramente questa è un’ipotesi davvero molto allettante per gli appassionati di lunga data, che sicuramente ricordano il mondiale conquistato da Walter Rohrl nel 1982 al volante della Ascona WRC.