Preview WRC 2018: tutto quello che c’è da sapere sul 61° Tour de Corse

Dopo l’appuntamento emozionante e sorprendente del Messico, per il WRC è tempo di tornare nel vecchio continente. Il Rally di Corsica, 4a prova del mondiale, sarà interessante da seguire per diversi spunti: primo su tutti nel vedere le prestazioni di un Loeb che nelle terre messicane sembra non aver perso il suo tocco. Ma anche per vedere la lotta iridata tra Ogier e Neuville che al momento vede il transalpino Ford M-Sport in vantaggio per 56 a 52 nei confronti del belga Hyundai.

Il Tour de Corse, soprannominato anche come ‘il Rally delle 10000 curve’, è forse l’evento su asfalto più famoso al mondo. Le sue speciali, lunghe e tortuose, costituiscono una vera sfida per i piloti che quindi, oltre ad essere veloci, devono anche stare attenti alle insidie che le strade di quest’isola possono dare. L’anno scorso vinse Neuville davanti ad Ogier e Sordo.

Il belga è quindi voglioso di ripetersi nelle terre francesi, vista anche la competività della i20. Oltre a Ogier e Loeb, Thierry dovrà stare attento anche al suo compagno Dani Sordo. Lo spagnolo infatti si è dimostrato molto efficiente sull’asfalto e punta nuovamente al podio, se non ad una vittoria che manca dal 2013, quando vinse sull’asfalto della Germania con Citroen. Occhi anche alla Toyota, attesa al riscatto dopo la delusione messicana.

Quest’anno l’entry list del Tour de Corse conterà 92 iscritti. Saranno 11 i corridori del WRC, con Bryan Bouffier che ritorna a bordo della terza Ford M-Sport dopo Monte-Carlo. Nella WRC2 c’è da segnalare il debutto stagionale per il nostro rappresentante Fabio Andolfi, con la Skoda Fabia R5 e la prima volta delle Citroen C3 R5, portate in pista da Bonato e Lefebvre. Folta invece la presenza italiana nella JWRC/WRC3: Luca Bottarelli, Enrico Oldrati e Umberto Acconero porteranno il tricolore nella classe cadetta.

Le prove speciali in programma sono solo 12, ma sono lunghe e molto impegnative. Il che richiederà massima concentrazione da parte dei piloti, visto che le soste al Service Park non saranno tante come in altri appuntamenti. Eccovi quindi il programma completo di gara della 3 giorni di gara in Corsica (senza contare lo Shakedown che sarà giovedì alle ore 8 a Sorbo Ocagnano).

Venerdì 6 aprile

  • SS1: La porta – Valle di Rostino 1 (49,03 km), ore 9:50
  • SS2: Piedigriggio – Pont de Castirla 1 (13,55 km), ore 11:09
  • SS3: La porta – Valle di Rostino 2 (49,03 km), ore 15:12
  • SS4: Piedigriggio – Pont de Castirla 2 (13,55 km), ore 16:31

Sabato 7 aprile

  • SS5: Cagnano – Pino – Canari 1 (35,61 km), ore 7:37
  • SS6: Désert des Agriates 1 (15,45 km), ore 9:18
  • SS7: Novella 1 (17,39 km), ore 11:08
  • SS8: Cagnano – Pino – Canari 2 (35,61 km), ore 15:21
  • SS9: Désert des Agriates 2 (15,45 km), ore 17:02
  • SS10: Novella 2 (17,39 km), ore 18:39

Domenica 8 aprile

  • SS11: Vero – Sarrolla-Carcopino (55,17 km), ore 9:23
  • SS12 (Power Stage): Pénitencier de Coti – Chiavari (16,25 km), ore 12:18
Chilometri totali di prova: 333.48

Chilometri percorsi compresi trasferimenti (786,62): 1120.10