Rally di Corsica: Ogier vince, Andolfi a podio in WRC2

Con Loeb in grande spolvero e molto acclamato dai tifosi, ci si attendeva un Rally di Corsica molto combattuto, ma il Tour De Corse ha avuto un solo dominatore, lo stesso che ormai da cinque anni spadroneggia nel WRC: Sebastien Ogier.

Il campione del mondo in carica è salito in cattedra praticamente da subito, conquistando la terza vittoria su quattro gare e allungando in classifica mondiale su Thierry Neuville. L’unico che ha provato a contrastare il pentacampione è stato Sebastien Loeb che, dopo aver concluso la prima speciale vicinissimo ad Ogier, ha commesso un brutto errore nella PS2 che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca. Il ‘cannibale’ ha concluso il Rally di Corsica in quattordicesima posizione assoluta. Il duello fra i due, tanto atteso dagli appassionati, è quindi rimandato.

La vera battaglia è stata per il secondo posto, con Tanak e Neuville che hanno battagliato per due dei tre giorni di gara. L’estone è stato però più incisivo di Neuville visto che, dopo essere scivolato un pò indietro in classifica, è risalito fino alla piazza d’onore e questo è stato possibile anche grazie alla prova di stamattina vinta con 13 secondi di vantaggio sul belga. La Hyundai però, nonostante il podio, dovrebbe fare ‘mea culpa’ per la prestazione totalmente incolore di tutto il team.

Quarto posto per lo spagnolo Dani Sordo, anche lui autore di una gara incolore. Lo spagnolo, specialista del fondo asfaltato non è mai riuscito a trovare il giusto passo per essere incisivo. Alla fine, quello che conta è il risultato, e Sordo ha guadagnato punti importanti in classifica. Quinto tempo per Elfyn Evans, che ha lottato per molto tempo con Sordo.

Sesto posto per Esapekka Lappi, che ha rovinato la sua gara a causa di una foratura. Proprio la foratura gli ha causato un ritardo di due minuti che hanno pesato molto in termini di classifica generale. Il finlandese si è tolto comunque la soddisfazione di vincere la power stage, conquistando punti extra in classifica.
Settimo posto per il norvegese Andreas Mikkelsen, staccato di oltre due minuti e mezzo dalla vetta. Il norvegese ha commesso un errore nella giornata di venerdì che ha compromesso subito le sue ambizioni, a cui ha contribuito tanta fatica nel trovare un setting ideale.

Otavo posto per Jan Kopecky, vincitore della categoria WRC2, seguito da Kris Meeke. Il britannico è arrivato ad agguantare il secondo posto assoluto prima di commettere un grave errore che lo ha fatto scivolare in fondo in classifica. A discolpa del pilota, possiamo dire che l’errore è stato commesso dal navigatore.

Undicesimo posto, e terzo posto di categoria, per Fabio Andolfi, talento italiano che ha conquistato il suo primo podio.