Rally Messico: Sordo non convince, Loeb fora e Ogier prende il comando dopo il Day 2

Rivoluzionate le classifiche del Rally Messico dopo il sabato di gara. Ora è Sébastien Ogier il nuovo leader del rally messicano grazie ad una seconda giornata costante e condotta senza errori. Il transalpino precede di 35.9 secondi Kris Meeke e di 46.8 Dani Sordo, rispettivamente secondo e terzo. Lo spagnolo della Hyundai non può essere molto contento della sua perfomance, visto che ha perso 3 posizioni rispetto a ieri.

Ma il vero sfortunato è proprio Sébastien Loeb. Il “Cannibale” era pure riuscito nell’impresa di condurre il rally al suo ritorno, salvo poi forare sfortunamente la ruota anteriore alla SS14, perdendo così 2 minuti. Ora il francese della Citroen è 5° a 2 minuti e 19 dal leader, e a 51 secondi da Andreas Mikkelsen in quarta posizione. Un peccato, visto che c’era l’opportunità di vederlo lottare con Ogier.

Chi deve invece dire addio proprio alla lotta per le prime 3 posizioni è Ott Tanak. Alla SS11 l’estone si è ritirato per problemi tecnici sulla sua Toyota Yaris. Un week-end funestato per la casa nipponica che ha tutti e 3 piloti fuori dalla lotta per le prime posizioni, con Jari-Matti Latvala che ora 9°, Esapekka Lappi 12° e Tanak 14°.

Tornando alle posizioni alte, Thierry Neuville occupa la sesta, lontano però 4 minuti e 44 dal leader del rally. Il resto della Top 10 sono WRC2: lo svedese Pontus Tidemand è 7° con la sua Skoda e sta dominando il Rally Messico nella sua classe. Il suo primo inseguitore, il britannico Gus Greensmith, è 8° a ben 5 minuti e 42 da Tidemand. A chiudere Top 10 e podio WRC2 è il cileno Pedro Heller.