Rally Monte-Carlo: Ogier al comando dopo le prime 2 speciali in notturna, Neuville arranca

Con le prime 2 speciali del Rally Monte-Carlo in notturna il WRC 2018 ha inizio. E inizia con (indovinate) Sébastien Ogier al comando. Il campione in carica della Ford M-Sport è riuscito ad essere veloce (2 speciali su 2 vinte) e, a parte un testacoda nella PS1, di non fare errori. Le strade divise tra asciutto, pioggia e ghiaccio hanno messo infatti in enorme difficoltà quasi tutti i piloti.

A pagarne di più le conseguenze è stato Thierry Neuville. Il belga della Hyundai, etichettato da tutti come l’antagonista principale del transalpino, è rimasto incastrato in un banco di neve nello stage d’apertura, perdendo 4 minuti di tempo. Ora occupa la 14a posizione ed è costretto alla rimonta, così come per Elfyn Evans (13°). Non è stato un debutto felice nemmeno per il gallese vincitore nel 2017 del rally britannico.

Ad occupare il podio momentaneo sono le altre Hyundai di Andreas Mikkelsen (17.3 secondi di gap) e di Dani Sordo (25.6 secondi). Lo spagnolo è stato una rivelazione in queste 2 speciali, riuscendo ad essere veloce e costante su un terreno non sicuramente facile. A seguire ci sono le 3 Toyota con Esapekka Lappi davanti alla new-entry Ott Tanak e all’esperto Jari-Matti Latvala.

La migliore Citroen occupa la settima posizione con l’irlandese Craig Breen. Dietro di lui abbiamo il francese Bryan Bouffier sulla terza Fiesta WRC Plus. Nono un Kris Meeke che, a parte Evans e Neuville, ha sofferto più di tutti le condizioni difficili del Rally Monte-Carlo. A seguire ci sono le WRC2 con Eric Camilli davanti a Jan Kopecky e a Teemu Suninen. L’italiano Eddie Sciessere occupa la quinta posizione di classe (16° generale).