Rally Spagna: le Hyundai arretrano al sabato, Meeke prende il comando

Una giornata che potrebbe segnare la lotta per il titolo mondiale. Le Hyundai arretrano in classifica con i ritiri alla SS12 (Savalla 2) di Dani Sordo e Andreas Mikkelsen, per aver rotto lo sterzo nello stesso punto! Ma il peggio deve ancora venire. Perchè Thierry Neuville ha avuto un problema idraulico tra la SS8 e la SS9. Riuscirà comunque a partire, ma con 3 minuti di ritardo (30 secondi di penalità). Una bella spina nel fianco per il belga.

A condurre dunque è il sorprendente Kris Meeke che si conferma anche sull’asfalto e riesce a portare in testa la Citroen C3. Seppur abbia vinto solo 1 speciale odierna (SS7 El Montmell 2), il britannico è riuscito a rimanere costante per tutta la giornata riuscendo ad accumulare un importante vantaggio da gestire alla domenica. Ma attenzione, lo scenario è simile a quello del Messico. E ricordiamoci Meeke COME vinse quel rally…

In seconda e terza posizione abbiamo dunque le 2 Ford M-Sport di Sébastien Ogier e Ott Tanak entrambi a 14 secondi. Il campione in carica francese può approffitare della posizione del sua rivale Thierry Neuville (5° dietro pure a Juho Hanninen) per tentare la fuga nel mondiale. Il belga della Hyundai infatti si ritrova a 53.2 secondi dal leader. Una rimonta che, a 6 prove dalla fine del rally, appare impossibile.

In sesta posizione c’è Esapekka Lappi, a seguire Mads Ostberg. In ottava posizione abbiamo Stephane Lefebvre, nono posto per Elfyn Evans sulla Ford DMACK, a chiudere la classifica Eric Camilli con la Fiesta R5. Nonostante sia il primo del suo gruppo, non è incluso nella WRC2, che vede invece Teemu Suninen primeggiare con 45 secondi di vantaggio su Jan Kopecky.