Rally di Svezia, Day 1: Neuville conduce nella tripletta Hyundai, Ogier penalizzato dalla neve

Il secondo appuntamento del mondiale WRC 2018, il Rally di Svezia, comincia con tanta neve (come da tradizione) e con un Thierry Neuville in testa. Il belga della Hyundai ha vinto solo una speciale (SS3 Svullrya 1), ma è stato costantemente tra i più veloci. Di grande aiuto anche il fatto che, basandosi sulle classifiche di Monte-Carlo, è partito nelle ultime posizioni, trovando di fatto così una pista più “pulita”.

Queste condizioni infatti hanno penalizzato soprattutto Sébastien Ogier. Il campione uscente sulla Ford M-Sport, nonchè vincitore del rally del Principato, ha dovuto fare da apripista, trovandosi così tanta neve e delle condizioni molto difficili. Così il transalpino chiude la prima giornata al 12° posto come ultimo delle WRC Plus ad oltre 4 minuti da Neuville. Domani partirà con la speranza di poter risalire di posizioni.

Tornando alle altre posizioni, il podio virtuale viene completato dalle altre Hyundai di Andreas Mikkelsen e di Hayden Paddon, rispettivamente a 5 e 12 secondi dal leader. Ottima prova di entrambi che conferma le prestazioni della i20. In quarta e quinta posizione abbiamo le due Citroen con dei sorprendenti Craig Breen e Mads Ostberg, a seguire la prima Fiesta con Teemu Suninen a meno di 30 secondi dal leader.

Al 7° posto troviamo le Toyota con Esapekka Lappi che precede Jari-Matti Latvala e Ott Tanak. A chiudere la top 10 del Rally di Svezia c’è un Kris Meeke un pò sottotono e che non ha trovato ancora il feeling con la C3. Quindi troviamo Elfyn Evans e Ogier in 11a e 12a posizione. Nella WRC2 è Katsuta a condurre a sorpresa con il team di Tommi Makinen. Il giapponese precede nomi più quotati come Pontus Tidemand, Ole Christian Veiby (entrambi Skoda) e Jari Huttunen (Hyundai). Settima posizione per il nostro rappresentante Umberto Scandola.