WRC-Il Mondiale Rally in Sardegna ad un passo dalla conferma 2017/2018

Il Mondiale Rally non va via dalla Sardegna, dopo una lite iniziata con l’interrogazione del parlamentare Capelli verso il presidente dell’Aci Italia Angelo Sticchi Damiani. A quanto pare è stato infatti trovato un grande accordo (probabilmente per gli anni 2017/2018) con la Regione Sardegna, il sindaco di Alghero Mario Bruno ed il sindaco di Olbia Settimo Nizzi.

“Manca l’ufficialità, ma è solo questione di qualche giorno, e poi sapremo molte news.”

Queste le parole su Facebook del sindaco di Alghero Mario Bruno il 14/09/2016:

“Ora possiamo dirlo ufficialmente: il centesimo Giro d’Italia partirà da Alghero nel prossimo mese di maggio. Prima tappa Alghero-Olbia. Molto bene anche per il mondiale rally su Alghero con una tappa prevista anche ad Olbia. Incontri positivi anche in questi giorni. Si attende l’ufficialità. Ottima intesa col Sindaco di Olbia (a cui ho fatto visita in Comune mercoledì scorso) e con la Regione, gli incontri (l’ultimo a Monza in occasione del GP di Italia) avuti sono positivi”.

Che dire? L’unione fa la forza e ha prodotto un grande accordo tra le due grandi Città Turistiche della Sardegna, Alghero ed Olbia. Proprio ad Olbia era sbarcato il Mondiale Rally nel 2004 ospitandolo fino al 2013, poi si spostò tutto ad Alghero dal 2014. Un accordo che noi appassionati, albergatori, ristoratori della Sardegna aspettavamo da tempo, per non abbandonare le strade Galluresi e anche per lo sviluppo del turismo su Olbia.

Ancora non sappiamo di preciso come sarà il percorso ufficiale, ma ci sarà un’intera giornata di gara intorno alla zona della Gallura, sicuramente nelle Prove Speciali molto conosciute dalle World Rally Car, indimenticabili per il pubblico, affascinati e spettacolari.