WRC, Rally Monte-Carlo: Tanak comanda dopo le prime due speciali in notturna

E' l'estone della Toyota a piazzare il primo colpo sulle strade del Monte. Ogier e Neuville inseguono, Meeke e Loeb arrancano

Il Rally Monte-Carlo e la stagione 2019 del WRC cominciano sotto il segno dei primi 3 dello scorso anno. Ott Tanak conduce a bordo della Toyota Yaris dopo aver completato le due speciali notturne in 26 minuti e 33 secondi. L’estone, autore di una ottima partenza, s’è subito messo dietro Sébastien Ogier e Thierry Neuville.

Il francese, al suo debutto con la Citroen, riesce a confermare il suo feeling con le strade fredde e scivolose monegasche rimanendo a soli 9 secondi dal leader della classifica. Il belga della Hyundai invece si ferma a 14 secondi da Tanak, grazie ad gran recupero nella seconda speciale Avancon – Notre Dame du Laus dopo un inizio in sordina.

I distacchi di solito sono molto contenuti nelle prime giornate, ma le condizioni di oggi hanno permesso ai primi 3 di avere già un gap interessante con il resto della concorrenza. Il 4° in classifica, un convicente Esapekka Lappi, è infatti a 45 secondi dal leader e 30 dal terzo in classifica.

Dietro il finlandese della Citroen di un secondo abbiamo il connazionale Jari-Matti Latvala in quinta posizione. A seguire c’è la Ford M-Sport di Elfyn Evans al sesto posto, poi è il turno di Kris Meeke e Sébastien Loeb. Questi due sono stati penalizzati dall’ordine di partenza nella seconda prova, perdendo tempo dopo essere stati nel gruppo di testa dopo la prima speciale.

A chiudere la top 10 ci sono Andreas Mikkelsen e Pontus Tidemand, mentre Teemu Suninen ha già un inizio complicato: il finlandese della Ford non ha completato la SS2 dopo essere rimasto bloccato. Successivamente troviamo le R5, con Yoann Bonato in testa con la Citroen C3 davanti alla Volkswagen Polo di Nicolas Ciamin e all’altra C3 R5 di Guillaume De Mevius.

Inizio difficilissimo per Kalle Rovanpera, a 12 minuti dal gruppo dopo essere rimasto bloccato con la sua Skoda Fabia nella SS1. Capitolo italiani: il miglior classificato alla fine del giovedì è Andrea Nucita (20°) con la Hyundai R5, mentre i due in classifica WRC2 Manuel Villa e Pedro occupano le ultime posizioni della classifica.