WRC, Toyota spinge per il ritorno di Subaru e Mitsubishi

La Toyota sta portando in alto i colori del Giappone nei rally. I suoi recenti successi stanno infatti stimolando un ritorno del mondiale nella terra del Sol Levante per il 2019. Ma non è tutto. La casa nipponica vuole infatti sfruttare il suo successo per invogliare Subaru e Mitsubishi al loro ritorno nel WRC. Questi tre costruttori giapponesi hanno dominato la scena mondiale a fine anni 90, conquistando le prime 3 posizioni nei campionati 1998 e 1999.

“La sfida di Toyota nel WRC sta stimolando tutti i fan del rally.”, dice Aiko Toyoda, presidente di Toyota Motorsport Corporation. “Molti ricordano le sfide Toyota, Subaru e Mitsubishi. Speriamo che l’arrivo del WRC in giappone gli invogli a tornare. Questo è cio a cui Gazoo Racing punta: non pensiamo solo a Toyota, ma stiamo lavorando per il bene dello sport.”

Parole che sanno di un rilancio per il movimento nipponico. Toyoda continua: “Spero che Toyota vada avanti nel per anni. Dipende certamente dalla situazione economica ma vogliamo rendere le nostre auto sempre migliori. Inoltre vogliamo sempre più fan per Toyota. Il mondiale rally deve tornare in Asia e il Giappone ha un progetto ben congegnato e coperto economicamente in ogni aspetto.”