WTCR, Hungaroring: Tarquini nega a Michelisz la gioia in casa! Ad Huff va Gara 2

‘Il Cinghiale’ colpisce ancora! Gabriele Tarquini, con la Hyundai BRC, ha esaltato le folle all’Hungaroring con la vittoria di Gara 3! Si tratta della terza affermazione in stagione dopo le due a Marrakech ed è arrivata bruciando al via il suo compagno e idolo locale Norbert Michelisz! L’ungherese chiuderà 2° e a secco di vittorie nel round ungherese.

Una Gara 3 in cui le emozioni si vedono principalmente all’inizio quando l’argentino Guerrieri si è preso una penalità drive-through per essere partito in anticipo e Bennani si è girato in curva 2. La Safety Car fa la sua comparsa al 3° giro quando Panis è andato fuori a seguito di un contatto con Zsabo e Coronel. Dopo di che, nonostante la pioggia/non pioggia, la classifica non subisce grossi cambiamenti e consegna a Tarquini la vittoria.

In terza posizione troviamo Yvan Muller davanti a Yann Ehrlarcer (che ora si trova secondo in campionato) e a Benjamin Lessennes. Al 6° posto abbiamo la wild-card WTCR locale Daniel Nagy, seguono James Thompson e Rob Huff. In nona posizione abbiamo un Thed Bjork in rimonta, mentre Jean-Karl Vernay chiude la zona punti.

Per quanto riguarda Gara 2, invece, è Rob Huff ad aver fatto sua la prima vittoria per lui e la Volkswagen della Loeb Racing. Il britannico ha sfruttato la Pole inversa per fare un’ottima gara difensiva. Dietro di lui abbiamo la wild-card ungherese Daniel Nagy. In terza posizione abbiamo Yvan Muller, seguono Gabriele Tarquini, James Thompson e Norbert Michelisz. Tra gli episodi di Gara 2 c’è da segnalare l’incidente che coinvolge le due Alfa Romeo di Fabrizio Giovanardi e Gianni Morbidelli. Quest’ultimo ha definito il contatto ‘un’incomprensione’.

Le classifiche piloti del WTCR dopo 6 gare. (c) Touring Car Times